DETRAZIONI FISCALI

 

Anche per il 2022 sono stati prorogati gli incentivi fiscali

per chi sostituisce i serramenti:   

  

DETRAZIONE FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI BONUS-CASA  

ai sensi art. 16-bis DPR 917/86 Tuir  

(detrazione in 10 anni - massimale di spesa € 96.000)

 

Sono incentivati gli interventi di MANUTENZIONE/RISTRUTTURAZIONE finalizzati 

al RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E SICUREZZA su edifici residenziali. 

Per il nostro settore riguarda ad esempio: 

- sostituzione di serramenti esterni con nuovi certificati Ce

lavori finalizzati a prevenire il rischio di atti illeciti (Bonus Sicurezza)

(ad esempio porte blindate, serrature di sicurezza, vetri antisfondamento)

lavori finalizzati alla sicurezza per prevenire infortuni domestici 

(es. montaggio di vetri stratificati antinfortunistici)

- sostituzione porte interne (dipende da tipo di intervento/pratica edilizia)

Rientrano nella detrazione fiscale anche iva e spese professionali.

 

Alcuni tipi di lavori si possono fare in edilizia libera, per altri è obbligatorio fare 

comunicazione di inizio lavori CILA/SCIA tramite il proprio tecnico/geometra.

Chi fa lavori di "ristrutturazione o manutenzione straordinaria" con pratica edilizia

ha diritto anche al BONUS MOBILI-ELETTRODOMESTICI che non è valido per chi fa

Ecobonus e Bonus Sicurezza in edilizia libera.

 

Solo per interventi finalizzati al "risparmio energetico" (es. sostituzione finestre)

va inviata pratica ENEA entro 90 gg. da fine lavori

  ________________________________________________

 

 

DETRAZIONE FISCALE 50% ECOBONUS (ex 65%)

Lavori di cui al comma 345 art. 1 Legge 296/2006 e D.L.63/2013

(detrazione in 10 anni - massimale di spesa € 60.000)

 

Riguarda interventi finalizzati alla RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 

di edifici residenziali, abitazioni, uffici, negozi e aziende

a condizione che nell'edificio sia presente un impianto di riscaldamento.

 

Si può avere questa detrazione anche per sola sostituzione di serramenti esterni

FINESTRE - CHIUSURE OSCURANTI - SCHERMATURE SOLARI

 

Per chiusure oscuranti si intendono SCURI, TAPPARELLE, PERSIANE

che per poter essere portate in detrazione devono avere un valore

di isolamento migliore di quelle che si va a sostituire.

 

Schermature solari: TENDE E VENEZIANE (solo se collocate a est/sud/ovest)

si possono portare in detrazione sia le sostituzioni che le nuove installazioni.

Se certificate Ce e con scheda tecnica UW/GTOT/Fattore solare idoneo

ed entro i limiti di trasmittanza richiesti dal Decreto Requisiti Minimi del 2020

 

 Chiedere al proprio tecnico o in comune se serve fare CILA/SCIA

Rientrano nella detrazione anche iva ed eventuali costi professionali.

E' sempre obbligatoria la PRATICA ENEA entro 90 giorni da fine lavori

______________________________________________________

 

 

DETRAZIONE FISCALE 110% SUPERBONUS 

D.L. n. 34/2020 e Legge n. 77/2020

(detrazione in 5 annientro i massimali)

 

La sostituzione dei serramenti esterni può rientrare solo se abbinata ad altri

interventi trainanti importanti (es. cappotto/tetto o impianto riscaldamento) 

che comportino la RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'EDIFICIO

con un miglioramento di almeno 2 CLASSI ENERGETICHE 

(con attestato APE pre e post intervento, visto di conformità, Pratica Enea,

asseverazione tecnica e di congruità della spesa fatta da un tecnico abilitato)

 

Come la detrazione ECOBONUS 50% riguarda sostituzione di 

FINESTRE/CHIUSURE OSCURANTI/SCHERMATURE SOLARI

 se certificate Ce e con UW - GTOT/FATTORE SOLARE

entro i limiti del Decreto Requisiti Minimi di ottobre 2020

 

Per Bonus 110% serve dichiarazione di inizio lavori

asseverata denominata CILA-Superbonus

______________________________________________________

    

(per migliori chiarimenti sulle detrazioni fiscali essendo un argomento complesso

si consiglia di visitare il sito dell'Agenzia delle Entrate sotto "Guide Fiscali"

o il sito ENEA e di informarsi con proprio commercialista e geometra)

 

N.B. 

Facciamo presente che solo alcuni tipi di lavori si possono eseguire 

 

in Edilizia Libera senza pratiche edilizie, perciò

prima di iniziare i lavori si consiglia di chiedere al proprio geometra e

all'ufficio tecnico del proprio Comune in quale tipo di intervento ricadono 

se è necessario o meno fare delle pratiche CILA/SCIA